L’Autunno

Bau, cuccioli, tutto bene? Io sono Nonno Falchetto e, in questo mio blog, vi parlerò della natura e delle sue bellezze, dei suoi misteri e delle sue curiosità.
Oggi voglio dedicare qualche riga all’autunno… che è la stagione che sta per cominciare.
Molti sottovalutano la bellezza di questo periodo dell’anno.
Il problema dell’autunno è che viene vissuto come la fine di un periodo molto bello, quale, di solito, è l’estate.
Finiscono le vacanze, inizia la scuola.
Si preferisce la primavera, perché la si vive come un inizio.

Un filosofo danese diceva: “Se io preferisco tanto l’autunno alla primavera, è perché in primavera si guarda il cielo… in autunno la terra.”.
In effetti come dargli torto?
In primavera ci stupiamo dell’allungarsi delle giornate, di come il cielo si faccia limpido e ammiriamo il sole che fa capolino nel cielo, oltre le nubi del passato inverno.
In autunno guardiamo, in basso, le foglie cadute dagli alberi.

Eppure l’autunno è una stagione bellissima.
Non fa più tanto caldo, ma neanche ancora freddo.
Gli alberi si coprono di colori magnifici, come se fossero fiamme magiche che esplodono in tonalità di gialli e rossi.
Autunno_viale_alberatoCi sono le castagne, che sono buone da mangiare.
Ci sono i funghi e gli insetti che ci annoiavano e ci morsicavano d’estate smettono di infastidirci.
Poi c’è l’uva.

Autunno, infatti, deriva dalla parola latina autumnus e, a sua volta, da auctus e da augere che significa: saziarsi, aumentare, arricchire… perché è la stagione del raccolto, soprattutto dell’uva, appunto, quando i contadini si godevano i frutti dei loro campi e delle vigne.

Quindi non è una stagione negativa, ma una stagione di abbondanza.

La scuola poi è sempre meno brutta di quanto vogliamo credere.
Ritroviamo vecchi amici e ce ne facciamo di nuovi.
Le giornate sono ancora sufficientemente lunghe per uscire fuori, dopo le lezioni, e goderci i parchi e i campi sportivi.

Possiamo ancora mangiare il gelato e vivere la natura e le città con belle passeggiate.

Autunno, non vuol dire “fine”, ma in fondo, è quasi l’inizio del nuovo anno, con tutte le possibilità e le speranze che porta.

Un esempio su tutti? Quanti di voi stanno già pensando ai costumi di Halloween o, perché no, a cosa chiedere a Babbo Natale?

Quindi, ben venuti nell’autunno di quest’anno, cuccioli, e, mi raccomando, vivete la natura!

Condividi: