Le Bandiere

bandiereSiamo abituati a dare per scontate le bandiere.
In fondo sono cose nate molto prima di noi, e che dureranno ancora dopo i nostri figli e i loro figli… insomma, elementi che fanno parte della storia di un paese che non cambieranno mai.

Invece non è così.

Per esempio, i colori DEFINITIVI della bandiera italiana, di modo che si sappia esattamente quale tonalità di verde e di rosso essa debba avere, sono stati ufficializzati solo nel 2004 grazie all’intervento del presidente Ciampi che nominò una commissione apposita.
Fino ad allora il colore poteva variare anche in maniera visibile.

Un tempo c’erano gli stemmi araldici che distinguevano non i paesi ma le monarchie che li governavano, poi vennero le vere e proprie bandiere.

La bandiera nazionale più antica, tra quelle delle nazioni riconosciute, è quella austriaca, che esiste almeno dal 1230.
bandiera austria
Le bandiere possono essere raggruppate in “famiglie” (gruppi di bandiere con la stessa origine).
Le principali famiglie sono:
• Bandiere con croce – tipo quelle della Finlandia o della Svizzera.
• Bandiere con la mezzaluna – di origine islamica
• Bandiere con la Union Flag – la Union Flag (e non, come spesso erroneamente detto, Union Jack, che è solo quella marinara) è la bandiera inglese e appare su tantissime bandiere di paesi che un tempo erano colonie britanniche.
• Bandiere a stelle e strisce – come quella americana
• Bandiere con i tricolore – come quella italiana, derivate dagli ideali della rivoluzione francese…
E tante altre.

In Europa le bandiere sono quasi tutte antiche e stabilizzatesi nel corso dei secoli, ma in altri paesi, tipo quelli africani, molte bandiere sono nate da pochi anni, a causa delle frequenti guerre che ne hanno cambiato da poco i confini.
Ma, per esempio, la bandiera dell’Unione Europea stessa, è stata frutto di una pacifica unione di stati e risale solo al 1955.

Ogni parte della bandiera, che sia una striscia, una forma (tipo una stella) o un taglio particolare, ha un significato ben preciso.
Per esempio, le 12 stelle della bandiera dell’Europa non indicano, come alcuni credono, i dodici stati che l’hanno fondata (quando venne adottata le nazioni membri erano solo 10) ma rappresentano le ore del giorno e, per estensione, “la completezza”.

Per curiosità, i colori più usati nelle bandiere nazionali del mondo sono il Bianco e il Rosso.

Condividi: